Dialoghi per la città > Rigenerazione Urbana

Dibattito sul futuro della Marittima e della Scomenzera

In collaborazione con:

carte-sumus_edited.jpg
download (1)_edited.jpg
download.png
dialoghi per la città_edited.jpg

Grande partecipazione Lunedì 14 Novembre al primo dibattito organizzato da Venice Urban Lab nell'ambito dell'iniziativa “Dialoghi per la città" sugli spazi inutilizzati o sottoutilizzati e sulla Rigenerazione Urbana. Focus in particolare sull'area della Marittima e della Scomenzera.

L'incontro a cui hanno partecipato molti professionisti, cittadini, giovani e studenti, si è svolto nel Laboratorio Unisve, uno spazio produttivo di eccellenza nel campo del restauro che si apre alla città per ospitare dibattiti e momenti di incontro civico come in questa occasione.

Erano presenti e sono intervenuti i rappresentanti, oltre che della stessa Unisve, delle Associazioni che hanno supportato e co-organizzato l’iniziativa, Venice Calls, Sumus Community e Progetto Rialto.

Dopo un excursus di importanti ma irrealizzati progetti sull'area portuale dal 1985 ad oggi, ho concluso l'introduzione con una vision che, con un collage di progetti di Concorso, Tesi di laurea di Laboratori di progettazione Iuav, prefigura il porto come un grande polmone verde per la città con attrezzature per lo sport, per il tempo libero, per abitare e lavorare.

Una provocazione o una realtà possibile? Un'utopia concreta?

Il "Settimo Sestiere" già ipotizzato in un dibattito analogo durante il Festival del Mare nel 2008?

Ne è scaturito un vivace dibattito con diversi contributi: la creazione di un “cuscinetto attrattivo” composto da teatri e cinema; un polo di produzione artigianale locale; la creazione di uno squero pubblico, la creazione di una comunità energetica, un centro di accelerazione per la transizione energetica di Venezia focalizzato sulla nautica.

Infine si è parlato di nuovi regolamenti che permettono l'utilizzazione temporanea di spazi inutilizzati o sottoutilizzati con modalità operative innovative da sperimentare.

Il dibattito è molto attuale in vista di un Bando promosso dall’Autorità Portuale che dovrebbe uscire all’inizio del 2023.

Per questo proseguiremo con un’azione congiunta delle associazioni già impegnate ed altre associazioni interessate per informare e coinvolgere la cittadinanza nel ridisegno di questa importante porzione di città!

315988746_5607144606036190_2850886799136095793_n.jpg

1729

01.jpg
315717358_5607144756036175_1106448957500349241_n.jpg

vuoi approfondire?